indice

Come arrivare - Come partecipare



Cos' Asiaclara Acsd


Corsi di Hatha Yoga


Yoga & Thai


Corsi di Yoga al Femminile


  Corsi di Pranayama, Yoga Nidra e Meditazione


Corso Base di Yoga Thai Massage


Percorso Triennale di Yoga Thai Massage 


Yoga per la Schiena


Come arrivare  Come partecipare



AsiaclaraI corsi sono riservati ai Soci come
                      arrivare

L'iscrizione e' confermata solo al ricevimento della Quota Associativa e della Quota di Partecipazione prevista per ogni corso.

La quota va inviata con bonifico bancario sul conto corrente di Banca Prossima intestato a : Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Asiaclara, IBAN IT91    N033  5901 6001 0000  0120 229 entro una settimana prima.

Spedire copia della ricevuta all'indirizzo asiaclara@libero.it

Per completare l'iscrizione sono necessari: la Scheda Socio,la Scheda Personale e il Certificato Medico



L'Associazione Asiaclara e' situata in una zona tranquilla e verde nella periferia est di Milano.

E' facilmente raggiungibile:

- con la linea 2 della metropolitana (che collega le stazioni di Lambrate, Centrale, Porta Genova e Cadorna alla fermata di MM2 Cimiano)


- con l'auto siamo in zona piazza Udine e vicini all'uscita Lambrate della Tangenziale Est


- con la bici attraversando il Parco Lambro oppure sulla ciclabile che va da via Monfalcone alla Martesana

 Asiaclara



Letture Thailandesi

Buddha thai
"History of Buddha" di Phra Udomprachatorn, monaco di Lopburi, e' una biografia del Buddha in lingua thai con testo a fronte in inglese corredata da splendide immagini di artisti thailandesi contemporanei

"The Paston Papers" di J C Shaw e' la trascrizione in inglese moderno del diario di un cittadino inglese vissuto nel regno del Siam nel Seicento. ThaiIl testo e' di straordinario interesse sia per la descrizione della Thailandia dell'epoca sia per le riflessioni che l'accompagnano. Ediz. Craftsman Press

"The Diary of Bua Geaw" di Show e' la storia di una ragazza cresciuta nella provincia contadina di Chiang Mai e coinvolta contro la sua volonta' nel mercato della prostituzione dal quale fugge rocambolescamente


"Siam's struggle for survival" e' la riedizione del diario del ministro plenipotenziario belga che fu al servizio della monarchia thailandese alla fine dell'800. E' un testo estremamente interessante che da' conto della politica coloniale francese ed inglese e del grande lavoro militare e diplomatico che dovette fare la Thailandia per non venire colonizzata come gli altri paesi vicini. Di Walter Tips, ediz. White Lotus.


"Married to the Demon King" di Sri Daoruang. Uno sguardo dolcemente ironico sull'amore e il matrimonio nella Thailandia di oggi attraverso la ri-creazione di personaggi dell'epica classica thai. L'antico demone Thotsakan diventa un marito pieno di boria, ma in fondo tenero. La favolosa principessa Sida si trasforma in una moglie alle prese con i fornelli, i pagamenti rateali per il frigorifero e un bimbo che parla citando le pubblicita' televisive e i ninja dei cartoni giapponesi. Silkworm Book, 2004
 
"The Story of Mahajanaka" e' un mito classico rivisitato dall'attuale re BhumibolThai che ne ha curato una versione a fumetti tradotta anche in inglese. La storia racconta dell'antico re Mahajanaka che dette prova nella sua vita di perseveranza e  saggezza lavorando per favorire la "conoscenza" tra i sudditi, sottolineando in primo luogo la distinzione tra cio' che e' buono e fa crescere e cio' che non lo e' perche', dice il re "non basta la conoscenza della tecnologia".

"Si Phaendin" e' un classico della letteratura thailandese ed e' ambientato tra la seconda meta' dell'Ottocento e la prima del Novecento. Attraverso una saga familiare entriamo nel mondo dei cortigiani che vivevano nella Corte Interna del Palazzo Reale di Bangkok. Oltre che in lingua originale, disponibile nella versione inglese pubblicata da D.K. BookHouse. L'autore Kukrit Pramoj.
 
"A child of the northeast" di Kampoon Boontawee ci introduce alla vita quotidiana dell'Isan, la regione agricola per eccellenza della Thailandia. Terra di riso e di templi buddisti, l'Isan viene da molti considerata la regione che meglio rappresenta la cultura thai e i suoi valori di riferimento. Edizioni Duang Kamol, Siam Square, Bangkok
 
Per chi vuole conoscere dal di dentro la cultura thai www.sulak-sivaraksa.org. Un sito dedicato al principale intellettuale thailandese vivente. Le sue idee, profondamente radicate nella tradizione buddista teravada, e le iniziative concrete che ne sono scaturite.

"Wongsanit" di Nicoletta Negri e' il racconto di  un anno vissuto in Thailandia: partendo da un ashram buddista nella pianura del bacino del Chao Praya, il viaggio si snoda tra citta' e villaggi fino a dove le strade non arrivano, alla scoperta di un  modo tutto diverso di vedere noi stessi ed il mondo
 
"Borderlines" di Charles Nicholl e' un bel libro in lingua inglese pubblicato dalla Penguin Travel Library. L'autore racconta il suo viaggio tra Thailandia e Birmania: partito alla ricerca della saggezza dei monaci della foresta, Nicholl si trova a camminare ed osservare il vario e prima sconosciuto mondo del Triangolo d'oro, tra contrabbandieri, minoranze etniche, coltivatori di oppio, sciamani e antropologi
 
Tiziano Terzani e' un profondo conoscitore dell'Estremo Oriente ed e' stato per trent'anni corrispondente dall'Asia del settimanale tedesco Der Spiegel. Nel suo libro "Lettere contro la guerra" edito da Longanesi, Terzani racconta le storie, le persone e gli spazi dei territori conflittivi con l'invito ad una maggiore consapevolezza: "non cerco di convincere nessuno" scrive "voglio solo far sentire una voce, dire un'altra parte di verita', aprire un dibattito perche' tutti prendiamo coscienza, perche' non si continui a pretendere che non e' successo niente, a far finta di non sapere". Dello stesso autore consigliamo "Un indovino mi disse", il miglior testo in lingua italiana per avvicinarsi alla cultura thailandese, e "In Asia", un'ampia raccolta di articoli dedicati al continente. http://www.tizianoterzani.com

"In Thailandia" di Nicoletta Negri, un testo dedicato alla scoperta del Buddismo nella cultura e nella societa' thailandese, sospesa tra tradizione e innovazione. Per chi desidera conoscere la realta' di un paese aperto alla modernita', ma profondamente legato alle proprie radici buddhiste, le idee che vi circolano, le scelte e le sperimentazioni che vi si operano.
 
"Bangkok in the balance" racconta la storia di una donna coraggiosa: Prateep, cresciuta in una baraccopoli, ma capace di divenire prima insegnante, poi leader del movimento per la democrazia thailandese. La vediamo mentre incinta parla ai manifestanti durante gli scioperi della fame nel 1992 contro il colpo di stato militare e con lei entriamo nella realta' autentica di Bangkok: quella della gente comune, ma anche delle autorita' civili e militari, delle classi popolari, ma anche della classe media attenta alle sorti del proprio paese. La Bangkok vissuta dai Thai, risparmiandoci i cliche' turistici, tanto diffusi all'estero, quanto irrilevanti per chi vive nella citta'. Edito dalla Duang Prateep Foundation, Bangkok


oltre la Thailandia
"Il corpo sa tutto" della giapponese Banana Yoshimoto e'una bella raccolta di racconti dedicati al corpo e ai suoi messaggi. Di piacevole lettura offre numerosi momenti di intuizione e fascinazione, evocati con la ottimista leggerezza che caratterizza la sua scrittura.

"Il dio delle piccole cose" di Arundhati Roy ci svela l'India, raccontata attraverso lo sguardo di un bambino dove realta' e fantasia, dramma e poesia, parole e filastrocche si incrociano continuamente. L'India quotidiana dove, quando nessuno se l'aspetta si incunea La Storia. L'India del conformismo, della sopraffazione e dell'intolleranza. E l'India che seguendo l'incanto profondo della natura cerca squarci di liberazione.

"Monoculture della mente" e' il titolo di una raccolta di articoli scritti da Vandana Shiva e pubblicati da Bollati-Boringhieri. L'autrice e' la direttrice della "Fondazione per la scienza, la tecnologia e l'ecologia" ed e' una delle maggiori intellettuali indiane
viventi. Dopo anni di attivita' quale fisico nucleare, si dedica ora alla ricerca e diffusione di uno sviluppo tecnologico ed economico non distruttivo.